Campeggi Toscana

Campeggi Pisa: prenota subito la tua vacanza scegliendo tra le strutture selezionate

 
iscriviti per
ricevere le
offerte Toscana
Sei in: 

Toscana » Campeggi Pisa

Camping Le Balze - Volterra Toscana
Camping Le Balze
Via di Mandringa, 15
Volterra - Pisa
Camping St. Michael - Pisa Toscana
Camping St. Michael
Via della Bigattiera, 24
Tirrenia - Pisa
Camping & Village Montescudaio - Pisa Toscana
Camping & Village Montescudaio
Via del Poggetto km. 2
Montescudaio - Pisa
Camping Village Torre Pendente - Pisa Toscana
Camping Village Torre Pendente
V.le delle Cascine, 86
Pisa - Pisa
Borgo Felciaione - Maremma Toscana
Borgo Felciaione
Loc. Felciaione
Riparbella - Pisa
Residence Villaggio Solidago - Pisa Toscana
Residence Villaggio Solidago
Via del Tirreno 86/A - Loc. Calambrone
Pisa - Pisa
Campeggio Internazionale - Pisa Toscana
Campeggio Internazionale
Via Litoranea, 7
Marina di Pisa - Pisa
Beverly Park Residence - Pisa Toscana
Beverly Park Residence
Via degli Oleandri, 59
Tirrenia - Pisa
Boboba Il Villaggio - Pisa Toscana
Boboba Il Villaggio
Via Litoranea, 7
Marina di Pisa - Pisa
Camping Mare E Sole - Pisa Toscana
Camping Mare E Sole
V.le del Tirreno - Loc. Calambrone
Tirrenia - Pisa
Camping Valle Gaia - Pisa Toscana
Camping Valle Gaia
Via Cecinese 87
Casale Marittimo - Pisa
Residence La Casetta - Pisa Toscana
Residence La Casetta
via Cecinese, 87
Casale Marittimo - Pisa

Campeggi Pisa - Gioco del ponte

Pisa, città d’arte e tradizioni: tra le varie manifestazioni di richiamo storico, troviamo il Gioco del Ponte, una manifestazione rievocativa che si suddivide in due importanti momenti, durante i quali si scontrano i gruppi dei quartieri appartenenti alle due fazioni della città: il Corteo Storico sui Lungarni e la Battaglia, ambientata sul Ponte di Mezzo.

Il suggestivo evento ha luogo l'ultima domenica del mese di giugno e il duello avviene con una sorta di "carrello" scorrevole su rotaia, sul quale i combattenti esercitano forza per spostare il carrello e gli avversari all’estremità opposta della rotaia di scorrimento.
Dato lo sforzo necessario per la lotta, le squadre hanno componenti di grande corporatura e si dividono in 20 membri per ogni gruppo: Tramontana e Mezzogiorno. In caso di parità, dall’edizione 1997 è stato riconosciuto il risultato di equità, togliendo così lo spareggio, fino ad allora decisivo.

Si riporta che all’origine di questo gioco, ci sia l’antico Gioco medievale del Mazzascudo, dalle caratteristiche simili, ma con scontro diretto, senza carrello.

Dopo cessazioni e ripristini in varie epoche, il Gioco viene riproposto dal 1935 e, dal dopoguerra, fu introdotto un mezzo meccanico, appunto il "carrello" scorrevole su rotaia.